music-1521122.jpeg

ATTENZIONE

Questo sito fa uso esclusivamente di cookie tecnici, ma alcune applicazioni possono prevedere cookie di terze parti.

Proseguendo nella navigazioni acconsenti all'utilizzo di cookie. I dati forniti in questo form saranno tenuti segreti dal titolare del sito e non inviati per nessun motivo a terze parti, anche agli stessi componenti della redazione, senza il consenso dell'interessato. I dati raccolti grazie a questo form non saranno ceduti a terzi nè verranno utilizzati per scopi diversi da quello esclusivo dichiarato dal sito. La redazione si riserva di non rispondere a messaggi di carattere commerciale o che non sono attinenti alla natura del sito. Cliccando sul pulsante "Invia" si autorizza automaticamente il sito musicainopera.com a trattare i dati personali come descritto in questo avviso. Questo secondo la norme vigenti in tema della tutela dei dati personali e della privacy. Per maggiori informazioni: Informativa sulla privacy e informativa cookie

Music and Words

 Here are the articles published in our blog Musica e Parole. By ticking the various years and months you can open the menu from which you can access all the resources available in the section. On the Historical Archive page you will also find this section plus some other resources and links to the site's contents

La libertà di Manon - Ailyn Pérez e Roberto Alagna all'Opéra Bastille - di Loredana Atzei

2022-02-26 02:25

Loredana Atzei

News, Musicologia generale, Curiosità, opera, lirica, recensioni,

La libertà di Manon - Ailyn Pérez e Roberto Alagna all'Opéra Bastille - di Loredana Atzei

Un bellissimo approfondimento a cura di Loredana Atzei sulla Manon di Massenet andata in scena in questi giorni a Parigi

 

 

 

 

 

 

 

Chi è Manon Lescaut?
L’Abate Prévost fa trasparire il personaggio dalle parole del Cavaliere De Grieux che la descrive ora amabile, ora subdola. Capace di infinita dolcezza e di terribile perfidia in un romanzo che ha molto di autobiografico e che non risparmia la morale perbenista.
Ma di lei non sappiamo nulla se non quello che ci viene raccontato.
Nell’Opéra-comique in 5 atti, scritta da Henri Meilhac e Philippe Gille, e musicata da Massenet, Manon acquista finalmente la voce e si racconta, diventando un personaggio a tutto tondo.
Ingenua e seducente. Malinconica e civettuola. Abbagliata dal luccichio delle pietre preziose e dalla vita mondana, ma anche amante ora tenera, ora calcolatrice. Indecifrabile come la Sfinge. Tentatrice e fatale come una sirena.
Una donna dalle mille sfaccettature e, proprio per questo, ancora più vera.
Vincent Huguet, nell’affrontare l’inafferrabile personaggio di Manon, punta tutto sulla libertà, e ambienta l’azione nella Francia degli anni ‘20.
Quegli anni, a cavallo tra due guerre, tutti intrisi di voglia di vivere e concessioni al piacere.
Sfrenati come la musica Jazz e il Charleston. Pazzi ed eccentrici come i balli di Joséphine Baker.
Disinibiti come la moda femminile che rinuncia ai capelli lunghi, ai corsetti stretti e alle gonne lunghe e voluminose.
Manon appare in scena, seduta su una panchina, pettinatura alla garçonne, cuffietta clochè in testa, abito comodo con gonna pantalone sotto il ginocchio.
In pratica sfoggia la divisa di una “Flappers”: termine usato per quelle giovani ribelli e anticonformiste che rifiutano di sottomettersi alla società perbenista.
Il giovane De Grieux ne è subito affascinato. Nasce tra loro un gioco sottile di sguardi rubati e sorrisi complici, fino a quando lui, avvicinandosi, fa cadere presso a lei un biglietto.
Divertiti si allontanano e, attraverso un gioco di ombre, dietro le vetrate, possiamo vederli appartati mentre si scambiano dolci effusioni amorose.
Un incipit delicato e sbarazzino, sulle note dell’ouverture, che rende più profondi i personaggi, più credibile la storia, più forte il loro rapporto sentimentale, e che richiede ai cantanti un talento eccezionale per la recitazione.
Dote che non manca di certo ai due protagonisti principali.
Il soprano Ailyn Pérez da vita ad una Manon vispa, frivola, ingenua e maliziosa. Semplicemente incantevole.

Una vera forza della natura verso la quale non si può non provare attrazione, con un sorriso che cattura per la simpatia, e una voce ricca, teatrale, ed emozionante. 

Tenera e vivace nel primo atto.
Combattuta nel secondo tra successo e amore.
Femme fatale nel terzo determinata ad ottenerli entrambi.
Fino al finale in cui ogni frivolezza le viene crudelmente strappata insieme alla libertà che tanto ha desiderato.
Quanto a Roberto Alagna è semplicemente perfetto nel ruolo del Cavaliere De Grieux al quale infonde tutta la passione di un giovane amante.
Lo vediamo folgorato da un amore a prima vista per Manon e poi tormentato dal suo tradimento.
In conflitto tra la rinuncia ai desideri terreni e quella donna che promette di farli avverare tutti. Trascinato alla perdizione e all’infamia.
Distrutto, infine, nell’ultimo atto, eppure teneramente avvinto a lei nella sventura.
Incapace di accettare la sorte tragica della donna che, nonostante tutto, non ha mai smesso un solo istante di amare. Nel suo canto melodioso le infinite sfumature del personaggio prendono vita. Le parole sono accarezzate dolcemente e modulate con una grazia spettacolare.
Dai pianissimi eterei alle note alte che illuminano la scena come dardi fiammeggianti.
Un De Grieux carico di sensualità, di sentimento, vocalmente impeccabile e incredibilmente coinvolgente.
Sul palco si respira un’atmosfera leggera, frizzante, con interventi che virano al comico, ma sempre realizzati con gran gusto e privi di qualsiasi volgarità.
E in fondo non sono forse questi gli anni delle follie?
Tutto è leggero, frivolo, e spensierato.
Bravissimi tutti gli interpreti nel completare l’affresco.
La presenza costante di Joséphin Baker è il fulcro della storia.
Per Manon diventa un simbolo di affermazione.
Una porta che si apre su un mondo dorato che la attrae con forza.
Alla fine del primo atto a Parigi, la vediamo prendere lezioni di ballo e capiamo che le sue ambizioni vanno ben oltre quel freddo magazzino dove può essere riscaldata solo dagli abbracci dell’amante.
E quando De Grieux trasognato canta “le reve” con l’ingenuità dell’innamorato, con la dolcezza nell’emissione e una luminosità nell’accento che trasmette emozione pura, noi sappiamo che Manon, avvinta alla sua valigia con sguardo malinconico, ha altri sogni da realizzare.

Se la fuga con De Grieux la libera dalla vita in convento, il successo, l’indipendenza economica e il favore di uomini ricchi, la liberano da una vita noiosamente borghese.
E andrebbe tutto bene se lei si accontentasse.
Ma, ottenuta l’emancipazione, perché mai non avrebbe dovuto riconquistare anche l’uomo che ama?
Eccola allora precipitarsi in seminario e risvegliare in lui il desiderio.
Strappata la tonaca, il ragazzo accetterà di seguirla in un percorso di perdizione che culminerà con la scena all’Hotel Transilvania.
Lui è perduto e ammaliato.
Lei mostra un look sempre più androgino, non per questo meno attraente, a metà strada tra Betty Boop e Marlene Dietrich.
Ma il dramma è vicino e conduce Manon alla prigione.
“Manon, ma pauvre Manon…” intona De Grieux a sipario chiuso, senza accompagnamento.
La sua voce è spezzata dal pianto, rotta dal dolore, mentre i suoi ricordi corrono al loro primo incontro.
Il sipario si alza un ultima volta a mostrare l’ambiente angosciante del carcere che, freddo e cupo, stride prepotentemente con l’atmosfera festosa coloratissima di Cours-la Reine e quella fumosa e peccaminosa della Sala da gioco dell’albergo.
Lei è rassegnata, lui non può accettarla di perderla.
Un duetto tragico e, contemporaneamente, delicato.
Quando lei, sul finale, trova la forza di scherzare un’ultima volta sulla sua civetteria, facendo finta di afferrare una stella, lui fa il gesto tenero e commovente di prenderla dalla sua mano e portarsela al cuore.
Una dolcezza che rende ancora più drammatica la separazione dei due amanti.
Le guardie incombono.
Manon si allontana verso lo sfondo dove la aspetta una triste cella.
Una fine disperata per una creatura così piena di vita.
Tutti i suoi sogni di libertà muoiono li, tra quelle quattro mura, insieme ai sogni d’amore con il Cavaliere De Grieux.

di Loredana Atzei

 

Foto: Theatre Opéra National-Opéra Bastille - Paris

manon-21-22--®-emilie-brouchon---onp-(3).jpeg
manon-21-22--®-emilie-brouchon---onp-(17).jpeg
manon-21-22--®-emilie-brouchon---onp-(10).jpeg
manon-21-22--®-emilie-brouchon---onp-(18).jpeg
manon-21-22--®-emilie-brouchon---onp-(23).jpeg
blogmusica-e-parole

News, Musicologia generale, Storia della Lirica, Interviste, Interviste artisti, opera, intervista, puccini,

"Le Interviste del Loggione" 2024 - Serie Pucciniana - Intervista ad Emiliano Sarti, musicologo

Admin

2024-04-19 23:34

Intervista al musicologo Emiliano Sarti per la nuova serie detta "Pucciniana" delle Interviste del Loggione

Don Giovanni - spettacolo in prosa irriverente in scena allo spazio Balabìott di Pisa
News, Curiosità, Teatro, news, teatro, prosa,

Don Giovanni - spettacolo in prosa irriverente in scena allo spazio Balabìott di Pisa

Admin

2024-04-12 03:41

Sabato 13 e domenica 14 in scena allo spazio Balabìott di Pisa la rilettura in prosa di Don Giovanni di Annalisa Pardi

Musicologia generale, Interviste artisti, Curiosità, opera, intervista,

"Le Interviste del Loggione" 2024 - Intervista al M° Panico e al M° Samale - Serie "Musica contemporanea"

Admin

2024-04-11 23:32

L'intervista al M° Mariano Panico e al M° Nicola Samale per Le Interviste del Loggione 2024

Danielle De Niese, dal Barocco a Broadway - Recensione di Kevin De Sabbata
Musicologia generale, Curiosità, Recensioni, opera, recensione,

Danielle De Niese, dal Barocco a Broadway - Recensione di Kevin De Sabbata

Kevin De Sabbata

2024-04-03 23:46

La recensione di Kevin De Sabbata del bel concerto di Danielle De Niese alla Symphony Hall. Buona lettura

Nabucco al Verdi di Trieste - Recensione di Gianluca Macovez
Musicologia generale, Curiosità, Recensioni, opera, recensione,

Nabucco al Verdi di Trieste - Recensione di Gianluca Macovez

Gianluca Macovez

2024-03-29 02:08

La recensione del Nabucco in scena al Teatro Verdi di Trieste. A cura di Gianluca Macovez

Ascolti per la Settimana Santa di Pasqua - Anno 2024
News, Musicologia generale, Storia della Lirica, Curiosità, news, Curiosità,

Ascolti per la Settimana Santa di Pasqua - Anno 2024

Admin

2024-03-27 03:16

Il consueto articolo pasquale per farvi gli auguri in musica, Buona Pasqua a tutti!

Al soprano Donata D'Annunzio Lombardi il
News, Curiosità, opera, premio,

Al soprano Donata D'Annunzio Lombardi il "Premio Donna è Lirica" 2024. Stasera la premiazione

Admin

2024-03-23 17:43

.    Edizione speciale del Premio Donna È 2024 a Casciana Terme; quest’anno l’ Associazione Idee in Movimento (tutta al femminile) compie 20 anni.Un p

Il soprano Danielle de Niese questa settimana in concerto a Birmingham - di Kevin De Sabbata
News, Curiosità, opera, news,

Il soprano Danielle de Niese questa settimana in concerto a Birmingham - di Kevin De Sabbata

Kevin De Sabbata

2024-03-20 01:58

Il nostro corrispondente dall'Inghilterra Kevin De Sabbata ci invita ad assistere a un importante concerto del soprano Danielle de Niese vicino a Londra

Al via le iscrizioni per il 21° Concorso internazionale
News, Curiosità, opera, lirica, concorso,

Al via le iscrizioni per il 21° Concorso internazionale "Luigi Zanuccoli"

Admin

2024-03-18 12:13

Da alcuni giorni è possibile iscriversi al 21° concorso internazionale L. Zanuccoli. Presidente di giuria il baritono Bruno De Simone

Gli ottant'anni di Sir Karl Jenkins - Articolo di Kevin De Sabbata
Musicologia generale, Storia della Lirica, Curiosità, musica, musicologia,

Gli ottant'anni di Sir Karl Jenkins - Articolo di Kevin De Sabbata

Kevin De Sabbata

2024-03-16 18:51

Omaggio del nostro collaboratore Kevin De Sabbata a uno dei più grandi compositori del nostro tempo

Un'applauditissima
Musicologia generale, Curiosità, Recensioni, opera, recensione,

Un'applauditissima "Ariadne auf Naxos" al Verdi di Trieste - Recensione di Gianluca Macovez

Gianluca Macovez

2024-03-03 01:31

Successo della Arianna a Nasso di Strauss presso il Teatro Verdi di Trieste - recensione di Gianluca Macovez

Première dell'opera Justice di Hèctor Para al Grand Théâtre di Ginevra - Recensione di Antonio Indaco
Musicologia generale, Curiosità, Recensioni, opera, recensione,

Première dell'opera Justice di Hèctor Para al Grand Théâtre di Ginevra - Recensione di Antonio Indaco

Antonio Indaco

2024-02-09 23:02

La recensione del nostro corrispondente Antonio Indaco della prima rappresentazione assoluta dell'opera Justice di Para a Ginevra

Anna Bolena a Trieste: un incontro di grandi voci - Recensione di Gianluca Macovez
Musicologia generale, Curiosità, Recensioni, opera, recensione,

Anna Bolena a Trieste: un incontro di grandi voci - Recensione di Gianluca Macovez

Gianluca Macovez

2024-02-02 02:46

La recensione di Gianluca Macovez dell'Anna Bolena al Verdi di Trieste

Il Barbiere di Siviglia a Tempio Pausania - Recensione di Loredana Atzei
Musicologia generale, Curiosità, Recensioni, opera, recensione,

Il Barbiere di Siviglia a Tempio Pausania - Recensione di Loredana Atzei

Loredana Atzei

2023-12-28 12:50

La nostra corrispondente Loredana Atzei ci parla del successo ottenuto dalla ripresa di Barbiere di Siviglia andata in scena al Teatro di Tempio Pausania

Tantissimi auguri di buone feste... in Musica (anno 2023)
News, Musicologia generale, Curiosità, musica, news,

Tantissimi auguri di buone feste... in Musica (anno 2023)

Admin

2023-12-23 13:04

I tradizionali auguri in musica del gruppo L'Opera Lirica dal Loggione & Musica in Opera. Buone feste a tutti!!!!

Concerto di San Silvestro al Giovanni da Udine con la Strauss Festival Orchester Wien
News, Musicologia generale, Curiosità, news, concerto,

Concerto di San Silvestro al Giovanni da Udine con la Strauss Festival Orchester Wien

Admin

2023-12-22 19:43

Concerto di San Silvestro al Teatro di Udine. Solista il soprano Yutong Shen.

Dodici anni dopo di Menicagli, il sequel di Cavalleria Rusticana diventa un film - di Fulvio Venturi
News, Musicologia generale, Teatro, Recensioni, opera, news, film,

Dodici anni dopo di Menicagli, il sequel di Cavalleria Rusticana diventa un film - di Fulvio Venturi

Fulvio Venturi

2023-12-22 19:25

Il sequel di Cavalleria Rusticana diventa un film, che è stato proiettato con successo in anteprima a Livorno. Ce ne parla Fulvio Venturi

‘Parole di Donne’ a Londra con Natalie Dessay - Recensione di Kevin De Sabbata
Musicologia generale, Storia della Lirica, Recensioni, opera, concerto,

‘Parole di Donne’ a Londra con Natalie Dessay - Recensione di Kevin De Sabbata

Kevin De Sabbata

2023-12-10 16:26

Bellissimo intimo concerto del grande soprano Natalie Dessay a Londra. Ce ne parla il nostro inviato Kevin De Sabbata

Al baritono Alessandro Luongo il Premio Speciale 2023 al 67° Premio Letterario Pisa. Un riconoscimento anche alla Fondazione Cerratelli
News, Curiosità, opera, news,

Al baritono Alessandro Luongo il Premio Speciale 2023 al 67° Premio Letterario Pisa. Un riconoscimento anche

Admin

2023-11-17 20:55

Premio Speciale al baritono Alessandro Luongo, riconoscimenti importanti anche per la Fondazione Cerratelli e allo storico Fulvio Venturi al 67° Premio Pisa

I cent'anni di Victoria de los Angeles - di Gianluca Macovez
Musicologia generale, Storia della Lirica, Recensioni, opera, recensione,

I cent'anni di Victoria de los Angeles - di Gianluca Macovez

Gianluca Macovez

2023-11-04 01:55

I cento anni della nascita del grande soprano Victoria de los angeles celebrati al Teatro di Udine. Resoconto di Gianluca Macovez

Here are the articles published in our blog Musica e Parole. By ticking the various years and months you can open the menu from which you can access all the resources available in the section. On the Historical Archive page you will also find this section plus some other resources and links to the site's contents

The 10 most read articles

Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder